Inizia la sua attività come clarinettista nell' ambito della Banda di S. Paolo di lesi (sua città natale) e perfeziona in seguito i suoi studi, arrivando a ricoprire il ruolo di primo clarinetto nella Banda Militare.

Durante questo periodo svolge anche un'intensa attività con varie orchestre, tra cui i "Devils" (uno dei gruppi più quotati di blues e soul delle Marche, di cui diventerà primo trombettista e sassofonista) con i quali incide due dischi a Roma perle Case discografiche CIRF e RCA.

Viene in seguito chiamato a costituire un Corso musicale per Banda dall' Amministrazione comunale di S. Paolo di lesi.

Grazie all'esperienza accumulata negli anni nell'ambito dei vari gruppi musicali, ben presto egli riesce a ricostruire la Banda del paese e ad ottenere da essa buoni risultati. In seguito a tali successi viene richiesto alla direzione della Banda di S. Maria Nova. In quattro anni questo gruppo viene completamente rinnovato fino al raggiungimento di 85 elementi tutti giovani e giovanissimi.

Nello stesso periodo a Moie nasce per sua opera un Corso musicale ad indirizzo bandistico. Si costituisce così nel 1968, con l'unione delle Bande di S. Paolo e Moie, il gruppo musicale "L'Esina".

In pochi anni tale gruppo, costituito da suonatori e majorettes, supera i 100 elementi ed inizia una rilevante attività di sfilate e concerti in tutta Italia.

Il Merli continua, intanto, la sua intensa attività orchestrale e di insegnamento (nella sua carriera insegnerà musica ad oltre 600 ragazzi).

Anche il Sindaco di Staffolo chiama il Merli alla ricostruzione del Corpo bandistico che, in due anni, raggiunge i 40 elementi.

Grazie anche al vivo impegno di Pierino Ombrosi, presidente ditale Gruppo, la Banda di Staffolo inaugura una serie di tournée estere e si esibisce per ben tre volte in televisione alla RAI in trasmissioni condotte da Pippo Baudo, Mike Buongiorno e Corrado.

Il M° Merli con il presidente TritarelliAnche la Banda "L'Esina" inizia una serie di gemellaggi e servizi oltre frontiera, così che Merli in pochi anni conduce i due gruppi nelle più importanti città europee: Parigi, Barcellona, Copenaghen, Karlsruhe, Vienna ecc.

Nel 1985, grazie ad alcuni suonatori fabrianesi colpiti dalla sua grinta e dal suo modo innovativo di condurre una Banda, il Merli viene scelto dall'allora presidente Mauro Lenci come Direttore della Banda "Città di Fabriano".

Nel periodo di permanenza in Fabriano (1985 - 1994) il Merli, come verrà più dettagliatamente di seguito rilevato, dà vita a numerose esibizioni in Vaticano (di fronte al Papa Giovanni Paolo Il) con le Bande di Staffolo, Fabriano, Moie e Villastrada e ad una serie di tournée all'estero e di qualificati gemellaggi.

L'antivigilia del Natale 1994, al termine del tradizionale ed applauditissimo Concerto natalizio di Beneficenza, tenutosi al Teatro Gentile di Fabriano e da lui diretto con la notoria maestria, il Maestro Merli (nel congedarsi e nel consegnare la bacchetta al subentrante Direttore, il giovane MArco Agostinelli) è stato insignito da parte dell'Assessore alla Cultura Ing. Roberto Sorci, del titolo di "Cittadino onorario di Fabriano" ed ha ricevuto una targa a riconoscimento della sua intensa e lodevole attività musicale in tutti gli anni trascorsi alla direzione della Banda "Città di Fabriano".


 

Login

Login

Calendario

Meteo

giweather joomla module

Visitatori

We have 13 guests and no members online