Inizia la sua attività come clarinettista nell' ambito della Banda di S. Paolo di lesi (sua città natale) e perfeziona in seguito i suoi studi, arrivando a ricoprire il ruolo di primo clarinetto nella Banda Militare.

Durante questo periodo svolge anche un'intensa attività con varie orchestre, tra cui i "Devils" (uno dei gruppi più quotati di blues e soul delle Marche, di cui diventerà primo trombettista e sassofonista) con i quali incide due dischi a Roma perle Case discografiche CIRF e RCA.

Viene in seguito chiamato a costituire un Corso musicale per Banda dall' Amministrazione comunale di S. Paolo di lesi.

Grazie all'esperienza accumulata negli anni nell'ambito dei vari gruppi musicali, ben presto egli riesce a ricostruire la Banda del paese e ad ottenere da essa buoni risultati. In seguito a tali successi viene richiesto alla direzione della Banda di S. Maria Nova. In quattro anni questo gruppo viene completamente rinnovato fino al raggiungimento di 85 elementi tutti giovani e giovanissimi.

Nello stesso periodo a Moie nasce per sua opera un Corso musicale ad indirizzo bandistico. Si costituisce così nel 1968, con l'unione delle Bande di S. Paolo e Moie, il gruppo musicale "L'Esina".

In pochi anni tale gruppo, costituito da suonatori e majorettes, supera i 100 elementi ed inizia una rilevante attività di sfilate e concerti in tutta Italia.

Il Merli continua, intanto, la sua intensa attività orchestrale e di insegnamento (nella sua carriera insegnerà musica ad oltre 600 ragazzi).

Anche il Sindaco di Staffolo chiama il Merli alla ricostruzione del Corpo bandistico che, in due anni, raggiunge i 40 elementi.

Grazie anche al vivo impegno di Pierino Ombrosi, presidente ditale Gruppo, la Banda di Staffolo inaugura una serie di tournée estere e si esibisce per ben tre volte in televisione alla RAI in trasmissioni condotte da Pippo Baudo, Mike Buongiorno e Corrado.

Il M° Merli con il presidente TritarelliAnche la Banda "L'Esina" inizia una serie di gemellaggi e servizi oltre frontiera, così che Merli in pochi anni conduce i due gruppi nelle più importanti città europee: Parigi, Barcellona, Copenaghen, Karlsruhe, Vienna ecc.

Nel 1985, grazie ad alcuni suonatori fabrianesi colpiti dalla sua grinta e dal suo modo innovativo di condurre una Banda, il Merli viene scelto dall'allora presidente Mauro Lenci come Direttore della Banda "Città di Fabriano".

Nel periodo di permanenza in Fabriano (1985 - 1994) il Merli, come verrà più dettagliatamente di seguito rilevato, dà vita a numerose esibizioni in Vaticano (di fronte al Papa Giovanni Paolo Il) con le Bande di Staffolo, Fabriano, Moie e Villastrada e ad una serie di tournée all'estero e di qualificati gemellaggi.

L'antivigilia del Natale 1994, al termine del tradizionale ed applauditissimo Concerto natalizio di Beneficenza, tenutosi al Teatro Gentile di Fabriano e da lui diretto con la notoria maestria, il Maestro Merli (nel congedarsi e nel consegnare la bacchetta al subentrante Direttore, il giovane MArco Agostinelli) è stato insignito da parte dell'Assessore alla Cultura Ing. Roberto Sorci, del titolo di "Cittadino onorario di Fabriano" ed ha ricevuto una targa a riconoscimento della sua intensa e lodevole attività musicale in tutti gli anni trascorsi alla direzione della Banda "Città di Fabriano".


 

Login

Login

Calendario

Meteo

giweather joomla module

Visitatori

Abbiamo 12 visitatori e nessun utente online